Allestisci il tuo stand insieme a noi

Guida pratica alla progettazione e realizzazione di allestimenti fieristici

Mostrare un nuovo prodotto, presentare la nuova immagine aziendale o dare atto di un cambiamento (un’acquisizione, un cambio di proprietà o di direzione artistica etc.), rimarcare la propria posizione nel settore, stringere relazioni: ognuno di questi obiettivi è legato a una diversa strategia di marketing e di comunicazione e dà vita a progetti anche molto diversi tra loro, pur all’interno dello stesso settore.

Quando si pensa a una fiera, la prima cosa che viene in mente è lo stand. Per un’azienda lo stand è un luogo d’incontro e di comunicazione, nonché il “campo base” per tutta la durata della manifestazione. Deve essere quindi allo stesso tempo interessante, funzionale e accogliente, in una parola: efficace. Ecco la nostra guida alla progettazione di un allestimento fieristico.

 

LA FORMA È SEMPRE LEGATA ALLA STRATEGIA: Stand aperto o chiuso?

Scegliere uno stand aperto o chiuso dipende dalla strategia e dall’operatività. Se l’obiettivo è portare più visitatori possibile dentro lo stand, l’isola aperta su quattro lati è la soluzione migliore. Se invece l’azienda sta presentando una novità che non è ancora sul mercato oppure è un’azienda di richiamo che ha bisogno di riservare maggiori attenzioni ai suoi clienti acquisiti, lo stand chiuso è senz’altro un’opzione da valutare.

 

SPAZIO ACCOGLIENTE E FUNZIONALE

Progettate il layout di uno stand e le aree funzionali, fate una distribuzione delle aree funzionali:

Area segnaletica: si tratta di aree interne al perimetro della fiera in cui poter collocare tutti gli elementi che forniscono indicazione di prossimità e ubicazione dello stand (da posizionare nei punti di maggior visibilità legati al percorso dei visitatori). L’insegna dello stand constituisce elemento fondamentale per identificare il brand, spesso realizzata con pannelli stampati su forex, alluminio Dibond oppure lastre Plexiglass retroilluminate.

Area espositiva: rappresenta il cuore dello stand, la facciata del vostro contenitore, dove sono esposti i vostri prodotti e servizi. Essa ha bisogno di elementi di comunicazione come espositori prodotto, cartelli autoportanti, pannelli informativi, display da terra e da banco o rotair da soffitto per fornire maggiori dettagli dei prodotti o servizi e per rendere il più visibile possibile il brand della vostra azienda.

Reception: è la zona dedicata all’accoglienza dei visitatori. Posta all’ingresso o nelle immediate vicinanze, può avere diverse funzioni: selezionare i visitatori, dare informazioni, raccogliere contatti. Realizzate un desk promozionale per l’accoglienza e degli espositori roll up, poi fornitevi di volantini promozionali, flyer, brochure, cartoline e gadgets.

Area meeting: è la zona business vera e propria. Può essere attrezzata per incontri, avere un solo grande tavolo da riunioni oppure essere intesa come area relax, una scelta che i visitatori apprezzano molto, soprattutto all’interno di fiere rumorose e affollate. In questa area non devono mancare biglietti da visita, totem e display illustrativi.

Area food: non rinunciate ad una zona dedicata alla clientela selezionata con qualche stuzzichino e qualche bevanda. In questa zona potreste valutare l’utilizzo di elementi di arredo, come tavoli e sedie realizzati con prodotti naturali come il cartone alveolare. Non confondetela con un'area destinata alla degustazione come nelle fiere food e beverage.

Ripostigli: sempre utili come magazzino per prodotti e materiali di comunicazione, oltre che per borse, valigie e cappotti del personale.

Non trascurate l'impatto visivo di tutte le aree, valutando ad esempio la possibilità di personalizzare pareti e divisori con carta da parati o decorando elementi di arredo con PVC adesivo per creare un ambiente pratico e ospitale così da poter far sentire a proprio agio i vostri visitatori.

Anche Il linguaggio grafico e cromatico ha un ruolo molto importante per rendere lo stand riconoscibile e memorabile. La grafica e il colore danno carattere all'esposizione, diventano fondamentali quando il budget è ridotto o quando lo stand non ha dimensioni importanti e si trova in posizioni sfavorevoli.

In caso di "stand" non lasciate nulla al caso ma affidatevi a PRiNKO.it!


PRiNKO staff | 25 luglio 2018