Poster e manifesti sono ancora un mezzo di comunicazione efficace?


Sfrutta la comunicazione ad alto impatto visivo con la carta retroblu e patinata opaca, economiche e di alta qualità.


Ancora oggi poster e manifesti sono tra i mezzi di comunicazione più diffusi ed utilizzati nonostante l'avvento del marketing digitale in tutte le forme che conosciamo.
 
Questi prodotti stampati ci consentono di comunicare un messaggio specifico oltre ad attirare facilmente l'attenzione in qualsiasi luogo, specialmente in luoghi di ritrovo come uffici, palestre, supermercati, centri commerciali, strade, autostrade ed in occasioni di fiere ed venti.

 

Le differenze tra manifesti e poster

Esistono due principali categorie di prodotto che si differenziano tra loro per dimensione e tipologia di carta utilizzata, simili ma che si differenziano tra di loro sia per il tipo di carta sia che per l'utilizzo:
 
  • Manifesti, vengono utilizzati per scopi pubblicitari e promozionali, generalmente affissi in luoghi pubblici. Sono stampati su carta retroblu e utilizzati per campagne di pubblicità esterna. Generalmente utilizzati per affissioni di grande formato, ma disponibili in tantissime misure standard ed anche personalizzabili.
  • Poster, spesso utilizzati per affissioni da interno e decorazioni di ambienti domestici oppure uffici. Con dimensioni più ridotte rispetto ai manifesti hanno come prerogativa l'utilizzo di un supporto cartaceo più qualitativo con una grammatura superiore e con una rifinitura patinata. È possibile migliorarne la qualità attraverso l'utilizzo della plastificazione, che permette di conferire un aspetto lucido oppure opaco alla stampa e di ottenere una protezione migliore dagli agenti atmosferici anche nel caso di affissione esterna.
  • Poster Fotografici, nel caso di stampe di altissima qualità si tende ad utilizzare una tipologia di carta ancora più qualitativa definita anche come "fotografica". Questa carta con finitura extra-lucida ha la capacità di mettere in risalto tutti i dettagli ed i contrasti cromatici delle immagini utilizzate.

 

Quale carta utilizzare?

Le due tipologie di carta più utilizzate per la stampa sono la carta retroblu conosciuta anche come blueback e la patinata bianca. sono le più diffuse.
 
  • Blueback 115gr, supporto cartaceo ottenuto con una mescola di cellulosa anti-spappolo avente come principale caratteristica il lato non utilizzato per la stampa di colore blu. Questa particolare caratteristica rende possibile sovrapporre più manifesti oscurando la visibilità di quelli sottostanti ed è quindi ottimale per l'utilizzo in affissione esterna.
  • Patinata 150gr, supporto con trattamento in superficie ottenuto mediante spalmatura e calandratura del gesso. Questo trattamento rende perfettamente liscia la superficie, esaltando i colori ed i dettagli in fase di stampa, ed è quindi particolarmente indicata per poster e locandine.
  • Photo Glossy 200gr, supporto con trattamento speciale per rendere estremamente lucida e liscia la superficie stampabile. Questo trattamento definito "glossy coated" permette di utilizzare sistemi di stampa di altissima qualità ed ottenere un'eccezionale profondità nei dettagli e colori estremamente vividi.

Quali sono le caratteristiche di un manifesto efficace?

Ormai il mondo è sempre più digitale ed anche i metodi di comunicazione stanno cambiando molto velocemente, tuttavia gli strumenti che potrebbero sembrare datati sono ancora i più efficaci.
 
I Manifesti e poster continuano ad essere gli indiscussi protagonisti della stampa di grande formato, oggi grazie alla stampa digitale è possibile realizzare campagne di affissione multi soggetto ovvero diversificare le immagini all'interno della stessa campagna.
 
Vediamo quali sono le principali caratteristiche di un poster efficace:
 
  • Immagini ad alto impatto visivo capaci di rendere il messaggio differenziante.
  • Messaggio ed informazioni chiare ed organizzate, per esempio contatti e date dove si svolgeranno determinati eventi. Consigliamo di inserire solamente le informazioni necessarie, di usare un linguaggio facilmente comprensibile ma allo stesso tempo dettagliato.
  • Inserire i loghi e riferimenti, per il riconoscimento del brand o dell'attività. Prestare molta attenzione alle dimensioni e alla disposizione per non risultare invadenti ed offuscare l'intento del messaggio.

 

Quanto incide una corretta pianificazione per la nostra campagna pubblicitaria?

Le affissioni si sa, sono solamente uno dei mezzi di comunicazione all'interno di una campagna pubblicitaria, ma sono ancora molto diffusi. Per ottimizzare il budget ed ottenere il ROI (Return on investment) nel più breve tempo possibile occorre strutturare una pianificazione in modo meticoloso. La programmazione e la rotazione dei messaggi sui circuiti delle concessionarie di pubblicità avviene attraverso un meccanismo definito "quattordicina".
 
Per quattordicina si intende il minimo consentito per un noleggio di un cartellone pubblicitario che corrisponde a 14 giorni.
 
Occorre quindi pianificare possibilmente con largo anticipo le date della nostra campagna per non disperdere il budget, selezionando la o le quattordicine più adatte per l'uscita ed evitare così periodi promozionali particolarmente inflazionati, sovrapposizioni con i competitor oppure condizioni di particolare difficoltà nel raggiungimento del target.

 

Tutte le dimensioni standard

Di seguito un piccolo elenco dei principali formati dei manifesti:
 
  • Manifesti 6x3, il classico del grande formato.
  • Manifesti 4x3, per affissioni statiche cittadine e dinamiche su mezzi itineranti.
  • Manifesti 3x2, per affissioni statiche cittadine come Roma e Torino.
  • Manifesti 2x2, utilizzati in città e posizionati in zone ad alto traffico.
  • Manifesti 120x180, detti MUPI di solito utilizzati con orientamento verticale.
  • Manifesti 100x140, formato standard più utilizzato per luoghi affollati e strade di passaggio.
  • Manifesti 70x100, per una comunicazione nelle stazioni, centri commerciali e marciapiedi.
Tuttavia è possibile personalizzare le dimensioni in base alle proprie esigenze ed al tipo di impianto. Sono disponibili tutte e tre le tipologie di carta nelle misure personalizzabili:
 

 

Che cos'è la pannellizzazione?

La pannellizzazione quando si parla di manifesti ed impianti di affissione, consiste nella suddivisone del prodotto stampato in più porzioni.
 
Si tratta di una tecnica necessaria alla realizzazione di manifesti di grandi dimensioni in quanto le bobine di carta hanno dimensioni limitate e per facilitare il lavoro degli affissatori in fase di posa in opera.
 
Se le dimensioni del manifesto o del poster eccedono la misura di 150cm sarà necessario procedere con la pannellizzazione e quindi suddividere il prodotto in più porzioni collegate tra loro da una zona di sormonto.
 
ll sormonto consiste in quella zona del manifesto dove avviene la sovrapposizione tra due porzioni differenti dello stesso manifesto e viene utilizzato per semplificare l'applicazione delle stampe di grande formato in fase di affissione. Al momento della configurazione dell'ordine sul nostro sito viene indicato in quante parti verrà suddiviso il prodotto o se sarà pezzo unico, inoltre verrà anche indicata la dimensione del sormonto se presente.
 
 
Ora che avete tutte le indicazioni necessarie per sfruttare al meglio le potenzialità della vostra campagna di affissione potete stampare poster o manifesti in pochi click.

Top